Impianti ciclo misto

Una soluzione ai lavaggi industriali più ostici e vari è ben rappresentata dagli impianti a ciclo misto che permettono qualità e flessibilità di lavaggio e asciugatura.

Questo particolare lavaggio è basato sul processo denominato “Ibrido” in quanto accoppia soluzioni detergenti a base acquosa con soluzioni a base co-solvente/solvente. La base acquosa (il detergente) serve a rimuovere la parte dei residui di “natura polare”, quali attivatori di flussanti, sali e contaminanti derivanti dai vari processi. Il co-solvente, insieme ai solventi fluorurati di ultima generazione, basso bollenti e non ozono distruttivi, permette la rimozione dei contaminanti “non polari” – quali cere, olii e flussanti a base colofonica -  e l’asciugatura finale. Siamo quindi in presenza di un processo che riduce al minimo l’uso di acqua e, conseguentemente, il relativo smaltimento.

Con questo nuovo sistema è inoltre possibile, quando i residui lo permettono, effettuare lavaggi saltando la parte acqua e andando direttamente nel co-solvente/solvente.

Oltre ad un minore uso di acqua, hanno anche tempi ciclo decisamente inferiori ad un normale processo acquoso con asciugatura in forno. Si passa cioè da un tempo ciclo completo di 20 minuti a un tempo solo solvente di 10 minuti.

Inoltre, la possibilità di applicare la pompa di calore permette un grande risparmio in termini di assorbimento elettrico energetico rispetto alla versione con riscaldamento tradizionale elettrico, ed ha una potenza elettrica installata in media più bassa del 50%.

Torna indietro