Impianti a Solvente

Le lavatrici industriali possono essere ad acqua o a solvente. La scelta è da fare considerando i quantitativi,
la qualità richiesta e l'igroscopicità dei componenti. Il lavaggio a solvente consente generalmente di realizzare impianti di dimensioni minori di quelli ad acqua, e di facilitare l'asciugatura.
l grandi vantaggi di questa tipologia di macchine di lavaggio sono la facilità con cui i pezzi possono essere asciugati, sfruttando l’alta evaporabilità del solvente, e l’assenza quasi totale dei problemi di ossidazione.

Si tratta di macchine e impianti che possono essere manuali o automatiche e che si caratterizzano per l’uso di solventi di nuova generazione, basso-bollenti, non infiammabili e non ozono-distruttivi.
Il sistema permette l’utilizzo nella stessa apparecchiatura di co-solventi che aumentano notevolmente l’effetto di pulizia dei pezzi permettendo di lavare particolari con residui consistenti quali olii, grassi, inchiostri, pasta di pulitura, lappatura e molti altre tipologie di contaminanti presenti in diverse applicazioni.
Il risultato è quello di avere pezzi asciutti e senza macchie, pronti per ogni lavorazione successiva. Queste macchine sono costruite totalmente in Acciaio INOX Aisi 316, comportano tempi di ciclo ridotti e dimensioni d’ingombro contenute.
Queste macchine sono disponibili con vasche di misura standard o di altre misure: sono realizzate e ottimizzate in base alle specifiche esigenze del cliente.
Nella versione automatica il robot di movimento dei cesti è programmato tramite PLC e ogni ciclo può essere facilmente creato o modificato operando su schermo tattile.

Torna indietro